Sull’autostima

 

heart-741500_1920Alzi la mano chi considera la mancanza di autostima come un fattore negativo. Che strano? Non so perchè ma un sesto senso mi diceva che avrei trovato un mare di mani alzate, tutte direi, non mi sembra di vederne nessuna ancora giù.

Vi racconto un aneddoto. Il primo anno di superiori l’ho fatto in un liceo scientifico: una scuola dove mi trovavo veramente bene come ambiente ma che non faceva per me. Tra le materie di studio del primo anno c’era il latino, materia per il quale ero particolarmente negato: avevo la media del due!!! Si, non ho sbagliato a scrivere, avete letto bene, due!!!
Un giorno la professoressa entra in classe e consegna i compiti svolti la settimana precedente, nel distribuirli si rivolge alla classe con queste parole: “Ragazzi, i risultati non sono stati granchè, per evitare di abbassare la media della classe ho deciso di alzare a tutti di un voto; quindi se volete sapere quale sarebbe stato il vostro voto reale abbassatelo di uno.” Io penso: “Forse questa volta riesco a prendere un tre.” Appena ho guardato il voto mi sono reso conto che nemmeno i numeri erano il mio forte: due!!! Quindi, se la matematica non è un’opinione, due – uno = uno!!!! Avevo battuto tutti i record!!!!

Sono trascorsi ormai tanti anni da allora e adesso racconto quell’episodio sorridendo ma, a pensarci, mi vien da dire che la scuola non mi ha aiutato per niente nel costruirmi un pò di autostima, anzì….

Perchè racconto tutto questo? Perchè ancora oggi non brillo per autostima ma ho trovato in questa mancanza aspetti positivi. Immagino la vostra faccia mentre leggete queste righe e mi viene da sorridere al pensiero dei vostri occhi sgranati. Già, perchè ora vi domanderete: “Ma quali aspetti positivi ci si può trovare nella mancanza di autostima?”

Una persona piena di autostima (non piena di sé, che ritengo sia altra cosa) è una persona che in qualche modo riesce sempre bene in tutto ciò che fà e considera questa una cosa naturale, non riesce più a sorprendersi. La persona che invece manca di autostima, anche se cerca di reprimere dentro di sé questo pensiero non è mai sicuro di riuscire nel suo obbiettivo, non lo dà per forza scontato, anzì è più propenso a pensare che non riuscirà a raggiungerlo. E’ convinto che troverà qualche ostacolo che non riuscirà a sormontare, che troverà un problema che non riuscirà a risolvere. Quando però riesce a raggiungere un piccolo obbiettivo, magari non nei tempi stabiliti, magari con la mano di qualcuno, anche se i risultati non saranno ottimali, riuscirà a sorprendersi perchè quell’obbiettivo non lo darà per scontato.

Ecco qual è, secondo me,  un aspetto positivo della mancanza di autostima: la capacità di stupirsi e sorprendersi per i piccoli successi.

 

Annunci
Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Buon compleanno!!!!

banner-1193267_1280

Non ho mai scritto un post sul mio compleanno ma quest’anno mi sento di fare un’eccezzione e guardando la fotografia che ho pubblicato immagino che capirete il perchè!!! Già!!! Oggi entro ufficialmente nel club degli anta. E si, devo essere sincero, un pò mi fa impressione. E’ più una questione psicologica che altro, fisicamente non è che mi senta più acciaccato di ieri, però…

Ieri pensavo ad una cosa: mettevo in relazione il fatto di avere la febbre ed entrare nel club degli anta. No, cosa avete capito, non sono influenzato, ora vi spiego.
Solitamente quando qualcuno si sente poco bene finché non gli viene la febbre non ha la scusa “ufficiale” per restarsene a letto sotto le coperte. Ebbene la febbre è un pò come gli anta: fino a quando sei nei trenta il suono è diverso, sai che sei ormai adulto ma puoi ancora sperare di sentirti un giovanotto cresciuto ma quando superi la soglia… bhè le cose cambiano. Senti di non aver più scuse… ormai sei un quarantenne.

 

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , | 4 commenti

Quattro chiacchiere con il blog

hands-1373363_1280Ciao blog tutto bene? Ti scrivo perchè mi ero ripromesso con i miei lettori che ti avrei scritto una lettera ma – ad essere sincero – non ho ancora ben chiaro nella mia testa cosa voglio dirti. Lo sai meglio di di me che il più delle volte il travaglio dei miei post è molto lungo e raramente mi riesce di mettermi davanti al pc e riuscire a scrivere tutto d’un fiato, senza interruzioni, non come se stessi elaborando ma quasi come se stessi copiando un testo già scritto. Ah, non hai idea di quanto sia contento quando le idee mi vengono suggerite una dopo l’altra senza bisogno di star lì a pensarci troppo, un pò come adesso. Si perchè in questo momento stò scrivendo di getto e spero che i pensieri continuino a fluire come stanno facendo ora e non s’interrompano improvvisamente lasciandomi a secco come i fiumi durante questa torrida estate.

Ok, immagino che tu ora ti stia chiedendo dove voglio arrivare, il preambolo comincia a diventare un pò lungo, mi dirai: “Arriva al dunque!! Quindi?”. Credo che ti deluderò un pò caro blog perchè non c’è nessun dunque, nessuna destinazione, nessun argomento specifico che voglio trattare con te. E’ solo voglia di fare quattro chiacchiere come quando due amici s’incontrano e hanno qualche minuto libero per andare a prendersi un caffè insieme. Niente di più. Sai, da quando anni fà ho conosciuto il mondo dei blog e gente che come me viene definita blogger ho scoperto proprio questo: i blogger utilizzano i proprio diari come una persona con cui confidarsi, con cui andare a prendere qualcosa al bar per poter parlare del più e del meno, nulla di troppo impegnativo, almeno nella maggior parte dei casi. Questo perchè i diari sono pazienti, non sbuffano, non ti vengono a dire: “ehi, ma lo sai che sei un chiodo? Smettila!!!!” I diari ti ascoltano, ti lasciano sfogare quando ti serve e poi capita che, ogni tanto, qualche blogger, passando dalle tue parti,  ti dia anche qualche consiglio o suggerimento.

E insomma, alla fine mi sono reso conto che più di averti scritto una lettera mi sono messo a “parlare” con te. Poco male, io odio le cose formali, preferisco quando qualcosa viene fuori in maniera spontanea, d’altronde e così che si dovrebbe fare con il proprio blog.

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

post senza idee

funny-2029437_1280In questi giorni mi manca un pò l’ispirazione e – ad essere sincero – non è neppure una gran novità. Ieri ho riletto un pò il mio blog e mi sono reso conto che sono diversi i post che ho pubblicato che girano intorno allo stesso tema: mancanza di idee. Sia chiaro non tutti, altrimenti dovrei seriamente spaventarmi,  però una bella percentuale. Devo essere sincero, riflettendoci questa cosa mi fa un pò sorridere. Perchè? Bhè, saper scrivere più post sullo stesso argomento riuscendo comunque a scrivere ogni volta qualcosa di diverso credo possa essere in qualche modo una piccola qualità, non trovate?

Mi stò perdendo, meglio ritornare subito sulla retta via prima di smarrire completamente la strada. Dunque… cosa stavo dicendo? Appunto, mi sono perso. Mi perdo subito, ho un senso dell’orientamento che fa veramente schifo. No, forse sarebbe più corretto dire che non ce l’ho proprio. Comunque… dove ero rimasto? Ecco un’altra volta!!!

Ok, ripartiamo. Allora stavo pensando che una buona idea poteva essere quella di scrivere una lettera; bene ma a chi? A un amico d’infanzia? Ma anche no!!! A un amico immaginario? Già fatto!!! Una lettera aperta a qualcuno? Bene a chi? E per dirgli cosa? No, la lettera aperta è un’idea da scartare almeno fino a quando non avrò un’idea più precisa. E allora a chi? Perchè non scrivere una lettera proprio al mio blog? Al blog? Si, al blog!!! Perchè c’è qualche legge che lo proibisce?

Sapete qual’è la cosa incredibile? Quando ho avuto questa idea senza pensarci due volte mi son detto: “Perchè no? Proviamo”. Ho cliccato su link per iniziare un nuovo post senza sapere cosa avrei scritto e ho già buttato giù quasi trecento battute e la lettera non l’ho ancora iniziata. Forse allora non hanno tutti i torti quelli che dicono: “Buttati, comincia a scrivere qualcosa che poi le idee ti vengono pian piano.” O forse, più semplicemente è scattata la molla e l’ispirazione ha preso il volo. O forse, un’altra possibilità stà nel fatto di sapere che tra poco devo uscire e non ho molto tempo, il fatto di essere messo sotto pressione ha fatto scattare qualcosa nella mia testolina per cui le idee adesso mi vengono senza bisogno di pensarci troppo. Ah, e comunque la lettera non l’ho ancora cominciata e, arrivati a questo punto mi domando se non sia il caso di lasciarla per il prossimo post.

Nel frattempo, senza avere grandi idee sono pronto a pubblicare un nuovo post, anche questo diverso da tutti gli altri.

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Addio estate (spero di non rivederti fino all’anno prossimo)

fotoQuasi non mi sembra vero!!! Dopo tanto caldo finalmente è arrivato il tanto sospirato autunno, o almeno così sembra. Questa mattina però tutto lo fa pensare.
I metereologi davano la fine dell’estate già venerdì, ed effettivamente, quando ho aperto gli occhi la mattina e mi sono preparato per andare al lavoro fuori il tempo non era dei migliori ma poi, come un falso allarme, il cielo si è nuovamente aperto e il sole ha ricominciato a bruciare sulla pelle. Quando sono arrivato in ufficio qualcuno mi ha persino domandato a che cosa l’avessi portato a fare l’ombrello.
Venerdì pomeriggio invece il cielo si è coperto nuovamente e finalmente ha cominciato a piovere.

Anche questa mattina il sole ha fatto capolino poi però il meteo ha decisamente fatto un’inversione ad U e la fotografia che ho postato è quello che si vede ora dal mio studiolo. La temperatura si è decisamente abbassata, oserei dire che fa quasi freschino e per scrivere sul computer ho dovuto addirittura accendere la luce da tavolo perchè faceva obbiettivamente buio. Dopo tanto caldo mi sembra di sognare. Sembrerà strano ma mi mancavano quelle giornate uggiose e piovose, nelle quali il cielo era talmente nero da dover costringerti ad accendere la luce. Lo so che molti dei miei lettori preferiscono il sole ma personalmente spero che questo tempo prosegua per almeno tutto il fine settimana.

 

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , , | 8 commenti

Vacanze finite

Sono rientrato a casa l’altro giorno dopo una bellissima settimana in montagna tra gite, pic nic, sole, pioggia ma soprattutto fresco. Temperature che mi hanno fatto tirare il fiato dalla calura opprimente della città.

Ad essere sincero speravo, tornando a casa, di trovare delle temperature più sopportabili ma, ahimé, il gran caldo sembra non voglia andare il vacanza e mi fa rimpiangere i giorni trascorsi in montagna con la felpa per ripararsi dal freddo.

Dato che da settimana prossima riprendo a lavorare nelle prossime notti spero che i miei sogni siano ambientati qui.

penguins-429136_1280

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Si parte!!!!

closed-1860909_640

Ok, domani parto per una settimana in montagna. La valigia non c’è bisogno di dirlo devo ancora tirarla fuori dall’armadio e mettermi nell’ottica che prima di domani mattina deve essere pronta!!! Come scrivevo nel post precedente questa è una delle incombenze che più mi pesa, sono questi i momenti che per un attimo vorrei tornare bambino, quando ai tuoi bagagli ci pensava qualcun altro. Ma, ahimé, ormai quell’età è terminata da parecchio tempo.

Comunque per almeno una settimana il blog rimarrà chiuso. Spero con tutto il cuore che il luogo della mia destinazione abbia temperature più umane rispetto a quelle che si stanno vivendo a Brescia in questi giorni. Io mi stò letteralmente (e non è solo un modo di dire) sciogliendo. Ieri c’è stato un temporale poco prima di pranzo che ha abbassato di qualche grado le temperature e mi sembrava di sognare. Oggi le temperature stanno già cominciando a risalire.

Bene auguro a tutti buone ferie.

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento