ultime

E’ da qualche mese che non scrivo più. No, non mi sono dimenticato di avere un blog anche se – devo essere sincero – in questo periodo l’ho lasciato a prendere un pò di polvere.
C’è anche da dire che durante l’estate il caldo non invoglia a starsene davanti ad un monitor, soprattutto in una stanza che viene inondata dai raggi del sole – e dal caldo – fin dalle prime ore della mattina.
Infatti durante questi mesi quando ero a casa preferivo starmene sul balcone a leggermi un libro. Anche in questo caso devo essere sincero non ho letto moltissimo: da febbraio a oggi ho terminato tre libri e sto leggendo il quarto.

A febbraio ho terminato il gatto che aiutava a trovare nuovi amici di Rachel Wells. L’autrice è un’amante dei gatti che ha scritto una serie di libri che hanno per protagonista le avventure di un gatto di nome Alfie. Dopo quattro libri dello stesso tipo ho cercato qualcosa di diverso e mi sono imbattuto in La mia prediletta di di Romy Hausmann. Il libro è un thriller che – senza voler anticipare troppo – narra della sparizione di due donne che hanno qualcosa in comune.
Terminato questo thriller mi sono buttato su un’autore che avevo già letto: Markus Zusak. L’anno scorso, durante il lockdown, di Zukas avevo letto La ladra di libri, quest’anno ho letto Io sono il messaggero e attualmente sto leggendo sempre dello stesso autore Il ponte d’argilla, anche se, devo essere sincero, devo riprenderlo in mano perchè l’ho lasciato un pò a metà.
Mi sono reso conto che vado un pò a periodi: ci sono momenti in cui tengo spento il pc e preferisco la lettura, altri in cui al contrario accantono la lettura per dedicarmi di più al pc.

Da sabato scorso sono a casa influenzato, i primi sintomi dell’influenza mi sono piombati addosso improvvisamente, come uno tsunami. Ero talmente messo male che me ne sono stato tutto il giorno a dormire cercando di recuperare le forze. Nemmeno avevo voglia di mangiare, ricordo che per pranzo mi sono fatto una caprese per non dover sporcare più di tanto e a fatica sono riuscito a finirla. Per cena mi sono limitato a prendere del gelato che avevo nel freezer. Nel frattempo mi era salita la febbre e avevo già consumato la scorta di fazzoletti presenti nel cassetto. Insomma un vero disastro. Per mia fortuna sono risultato negativo al tampone, almeno questa una buona notizia.
Ad ora non sono ancora del tutto in forma, la febbre non c’è più ma ho ancora parecchia tosse e mi sento terribilmente debilitato. E così eccomi qui davanti al pc a rispolverare un pò questo blog che credo abbia sofferto un pò di solitudine durante questa estate.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a ultime

  1. Maison Koala ha detto:

    Ci sei mancato:-) Buona ripresa, e ricorda che all’uopo un buon Amaro del Capo lenisce un sacco di malanni…

  2. auacollage ha detto:

    bentornato, anche se ti leggo per la prima, per caso, come al solito. anch’io, lettrice accanita, ho letto ben poco in questi periodi. Guardo moltissimi film, buon proseguimento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.