Cosa succederebbe se…

“Adesso che saprei cosa dire
Adesso che saprei cosa fare”

Quando ascolto questo verso della famosa canzone di Baglioni penso a quello che potrebbe succedere se il mio computer dovesse decidere di smettere di funzionare senza darmi nessun preavviso. Perché? Ecco per la risposta occorre entrare nella mia mente contorta e un pò bacata. Quante volte vi è capitato di voler scrivere qualcosa e non  riuscire a mettere insieme due righe? A me tante, troppe. Non lasciatemi solo, ditemi che anche a voi capita. Perché vi succede, vero? Non sono una mosca bianca, giusto? No, non lo sono. In rete ci sono troppi articoli che trattano l’argomento del blocco dello scrittore per essere una mosca bianca. Succede a tutti prima o poi di sbatterci la testa.

Bene, quando resto davanti al pc fissando il foglio bianco e non so da dove cominciare penso: “Vedrai che il giorno che il tuo computer smetterà di funzionare o la linea internet ti lascerà isolato sarà il giorno in cui l’ispirazione verrà a bussare alla tua porta, le idee invaderanno la tua testa come uno tzunami e tu non troverai nemmeno una penna che scrive.”wave-1913559_1920

“Adesso che saprei cosa dire
Adesso che saprei cosa scrivere”

Non me ne voglia Baglioni se ho modificato leggermente il testo da lui cantato, sappia che è in buona compagnia, mi diverto troppo a storpiare i testi delle canzoni; solo che per la maggior parte delle volte questi rimangono sepolti nella mia testa. In questo caso, però, ho fatto un’eccezione.

Quello sarà il giorno in cui sarò in grado di scrivere un articolo così lungo che sarà in capace di occupare l’intero hard disk del mio pc. Mi correggo: sarebbe stato il giorno… Perché appunto in quel giorno non avrò un pc su cui scrivere… e nemmeno carta e penna.

E cosa succederà quando finalmente il computer tornerà dalla riparazione? Accadrà l’esatto contrario di ciò che avveniva quando eri studente e avevi trascorso giorni a preparare un’interrogazione, durante la quale per qualche blocco mentale, avevi fatto scena muta. Allora quando tornavi al tuo posto dopo aver preso una sonora insufficienza, come per magia nella tua testa riaffioravano le risposte che dovevi dare.
Ora con il computer che ritorna a casa funzionante, l’ispirazione affonderà come il Titanic e con essa tutti i pensieri che avevi in testa e che non ti eri potuto annotare.

Perché come dice il proverbio: “Chi ha il pane non ha i denti e chi ha i denti non ha il pane.”

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Cosa succederebbe se…

  1. Mr.Loto ha detto:

    Ah ah, c’è del vero in quello che dici, d’altronde i proverbi hanno sempre un fondo di verità.
    Un saluto

  2. mapiova ha detto:

    … Sempre.
    Grazie per la visita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.