Materie tecniche? Si… forse

Oggi mentre ascoltavo il telegiornale sono rimasto incuriosito da una notizia; si parlava di scelte scolastiche e si sottolineava il fatto che, con la crisi, si è avuta una flessione delle iscrizioni nei licei in favore di istititi tecnici. Motivo? L’insegnamento di materie “tecniche” e più “concrete” facilità l’inserimento nel mondo del lavoro.

Avendo fatto un istituto tecnico non ho potuto fare a meno di pensare se  è stato veramente così e sul viso mi dev’essere comparso un sorriso amaro constatando che alcune materie cosidette “tecniche” sono state assulutamente inutili.

Volete un esempio? Stenografia. Forse il mio sarà un caso più unico che raro, non lo so, magari è un problema solo mio ma, ad essere sincero, non mi sono mai trovato nella mia vita lavorativa ad dover scrivere o leggere una sola riga di stenografia.

Volete un altro esempio? Dattilografia. A ripensarci questa materia ha avuto per me dei risvolti oserei dire al limite del ridicolo. Dattilografia, infatti, è una materia che prevede l’utilizzo di DUE mani. Imparare a scrivere su una tastiera senza guardare utilizzando entrambe le mani. Ma per chi nè ha solo una come si fa? E infatti ho imparato un metodo di scrittura tutto mio, con un’impostazione della mano sulla tastiera tutto singolare e che ho smesso di utilizzare nel momento stesso in cui ho terminato di studiare dattilografia.

Al contrario ci sono “argomenti” fondamentali nel mio lavoro che – ahimè  – ho imparato da autodidatta, come l’ultizzo di un pc. A scuola ci crediato o no non sapevo nemmeno cosa fosse word o più in generale il pacchetto office.
Parole come sistema operativo, file, scansione del disco, antivirus erano fuori dal mio vocabolario.

Immagino che qualcuno obietterà che da quando mi sono diplomato sono passati un pò di anni e che magari la scuola che ho fatto io non è proprio la stessa che fanno gli studenti oggi.
A questa obiezione ribatto che magari si, in ambito informatico forse avete ragione, ma stenografia? I registratori portatili risolgono a metà degli anni 80 e io dopotutto non sono così vecchio.

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.